LIDA , GALGA IN ATTESA DI ADOZIONE
L’ episodio che ha segnato il riscatto dalla lista di soppressione di questa galga merita di essere raccontato .
Alcune settimane fa in una della giornate nelle quali ci rechiamo nelle perreras per aiutare i cani che sono in scadenza di sacrificio, c’ erano tre gitani, nulla contro la genia, ne conosco di rispettabilissimi, ma loro erano del peggior aspetto immaginabile.
Avevano, ad una corda assicurata al collare, una galga.
Pensai che fossero li all’ ingresso, come spesso accade, per disfarsi del cane, per poi scoprire con dispiacere, visto i personaggi, che stavano per portarsela via. Il personale delle strutture statali, non può’ di fatto negare la consegna dei cani abbandonati e ricoverati nelle strutture comunali a nessun cittadino residente in Spagna. Non può essere tenuto in considerazione ne il luogo dove sara’ detenuto ne la tipologia dei richiedenti. Dovetti abbassare il capo e accettare l’ evidenza. Poco dopo varcata la soglia, nell’ area riservata per riscattare i cani in lista di soppressione di quella giornata, vidi uno degli addetti che stava portando in una delle gabbie un cane, mi avvicinai e gli chiesi se l avessero appena abbandonato o se fosse stato recuperato con uno dei furgoni che prestano servizio sul territorio. “No mi disse, e’ quella che volevano portarsi a casa i tre gitani che hai visto fuori”
Il resto della storia e’ qui, l’ abbiamo chiamata Lida, ora idonea all’ adozione. Non vi e’ altro da aggiungere.