PLACIDIA

PLACIDIA, GALGA ADOTTATA.
E’ una giovane galga di due anni, di piccola taglia, ha terminato a Dicembre la carriera competitiva. Ora concluse le procedure di controllo e profilassi è in attesa di adozione.
Buon carattere, ha bisogno di qualcuno che le dia le attenzioni e l’affetto mai ricevuto sino ad ora, essendo stata, ad oggi, solo
“una macchina da gara” e nulla più.

Per richieste di informazione o adozione , compila il modulo presente nella pagina.

Modulo per richiesta informazioni.

8 + 4 =

ARABELLA DRUMMOND, GALGA ADOTTATA

ARABELLA DRUMMOND, GALGA IN ATTESA DI ADOZIONE.
Arabella Drummond ( galga atigrada ) che abbiamo sottratto alla soppressione il 31 luglio insieme alla sua compagna di sventura Sayyida Al-Hurra ( galga negra ) e’ ora idonea all’ adozione.
Ripristinate le condizioni psicofisiche ; negativa a leishmaniosi , filariosi ed ehrlichiosi, si e’ rivelata una galga meravigliosa, di una dolcezza senza pari. Non ha traumi ne paure, si relaziona perfettamente con umani e animali. Porta il nome di una pirata e auspichiamo diventi molto presto un GALGO LIBRE in una meravigliosa famiglia Italiana.

FORM DI CONTATTO

7 + 2 =

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia, e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo español (levriero spagnolo.Spesso i galgueros (chi alleva e sfrutta sconsideratamente i galgos españoles) usano un detto “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi.
Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità.
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco. E’ un animale molto docile e remissivo,non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”. Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

RAYO McQUEEN, ADOTTATO

RAYO McQUEEN, GALGO IN ATTESA DI ADOZIONE.
Riscattato dalla lista di soppressione il 21 agosto e’ ora idoneo all’adozione. Se ne stava li nella sua cella in attesa del sacrificio.Era cosi spaventato che quando entrammo per salvarlo , ignaro di cio che stava accadendo, se la fece addosso dalla paura. ( http://tinyurl.com/y98gwjxr )
Ora attraverso il nostro programma di socializzazione e’ un galgo sereno e disponibile alle relazioni sia con gli uomini che con i cani. Ti guarda con un paio di occhioni che ti lasciano senza fiato e ti invitano a dargli le attenzioni e l affetto che non ha mai avuto.
E’ un galgo maschio giovane , sano , negativo a leishmaniosi, ehrlichiosi e filariosi.

21 AGOSTO, RISCATTATO RAYO McQUEEN.Ad un ora dalla soppressione , con a lato l' inceneritore in funzione ,abbiamo salvato Rayo McQueen, galgo maschio.. Avvicinandomi a lui nella cella se l' è fatta addosso dal terrore . Prossimamente in adozione.Aiutaci , basta anche una donazione sinbolica per mostrare la tua solidarietà e vicinanza alla causa:paypal: paypal@galgolibre.orglink diretto : http://bit.ly/17TtBlsATA - PC Onlus. Iban IT11J0335901600100000063666. Causale Donazione Rufy, Meco, Rayo.

Posted by Settore Levrieri ATA Onlus on Tuesday, August 22, 2017

FORM DI CONTATTO

8 + 11 =

CATALINA DE ARAGON, ADOTTATA

CATALINA DE ARAGON, GALGA ADOTTATA
Catalina e’ una meravigliosa galga che l’ 11 di agosto abbiamo sottratta all’ incuria alla segregazione e allo stato di semiabbandono su un terrazzo in provincia di Sevilla a 50 gradi di arsura ( prima foto ). Ora e’ pronta per essere adottata, e’ sana, negativa alle analisi sierologiche per leishmaniosi, ehrlichiosi e filariosi.
E’ una galga di 3 anni , saggia, di indole davvero posata, riflessiva e senza traumi ne paure compatibile con tutti i tipi di cane e con i gatti.

CATALINA DE ARAGON IL GIORNO DEL RECUPERO 

CATALINA DE ARAGON ORA 

FORM DI CONTATTO

9 + 15 =

LANA DEL REY DIVERSAMENTE GALGA ADOTTATA

LANA DEL REY ADOTTATA
Ehh si, la tua mamma galga ti ha fatto proprio bella, non sappiamo chi sia il tuo papa’ , ma poco importa , forse un podenco, forse un labrador, forse un bracco, certo e’ che hai preso tanto dalla tua mamma.
Ti e’ andata di lusso, abbiamo visto la cammionetta dell’ azienda sanitaria che si aggirava in quel poligono industriale semi abbandonato denominato poligono del Rey, a caccia di vittime sacrificali.
Un giro , un altro giro ancora e poi e’ sparita.
Ma sei apparsa tu.
Devi aver preso il meglio del meglio dalla mamma e dal papa’, perchè hai il carattere dolce e mansueto dei galgos, il muso e nella tua silouette si distinguono le linee dei levrieri. Ma non e’ una questione di ordine estetico, e’ che sei davvero straordinaria, giovane , familiarizzi con tutti , umani e cani, alla velocita’ della luce.
Ora sei in regola con tutta la preparazione sanitaria, sterilizzata e pronta per essere adottata da qualcuno che colga l’ essenza e la tua magnificenza di diversamente galga e che ti meriti davvero.
Tu, cane di Spagna destinato come altri 100.000 all’ anno a morire.

I costi di preparazione sanitaria sono stati coperti. Resta solo il trasporto e una adozione che le dia il valore e la pace che si merita.

VALIENTE, GALGO ADOTTATO

VALIENTE, GALGO IN ATTESA DI ADOZIONE.
Non c’è stagione esente da abbandoni, anzi in quella estiva si moltiplicano.
Lui è Valiente, un galgo sopravvissuto all arsura dei 50 gradi in provincia di Sevilla, che abbiamo recuperato lungo una strada polverosa e semidesertica, è un galgo maschio di nemmeno tre anni con una tigratura preziosa e rara, aspetta carezze per sempre.
E’ un galgo di indole buonissima, di una dolcezza disarmante.
E’ giovane , meno di tre anni, sano e negativo alle tre patologie mediterranee, filaria , erhlichiosi e leishmaniosi . Compatibile a tutti i tipi di cani, compatibili ai gatti.

Modulo per richiesta informazioni.

7 + 15 =

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia, e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo español (levriero spagnolo.Spesso i galgueros (chi alleva e sfrutta sconsideratamente i galgos españoles) usano un detto “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi.
Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità.
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco. E’ un animale molto docile e remissivo,non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”. Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

MARLOW GALGO ADOTTATO

MARLOW, GALGO ADOTTATO
Galgo maschio molto giovane, circa un anno e mezzo. E’ una cessione di un galguero di 4 mesi fa recuperato in condizioni fisiche di dimagrimento. Ora in perfetta forma , analisi anlaitiche per leishmaniosi, ehrlichiosi e filaria effettuate e tutte negative. Di natura tranquilla , e’ sato ricoverato nel nostro rifugio dove ha avuto l opportunita di trascorrere questo periodo in serenta ‘che lo ha reso un galgo fiducioso, senza alcuna paura, molto socievole con tutti i tipi di cani e affettuoso con umani di entrambi i sessi, Ha occhi e mantello color miele, che ben si sposano con il suo carattere dolce eaffettuoso. E’ gioioso, allegro e meritevole di proseguire il suo percorso in un famiglia che passa farlo crescere con dolcezza e serenita’.

SANCHEZ GALGO ADOTTATO

SANCHEZ, GALGO IN ATTESA DI ADOZIONE.
Galgo di meno di due anni che abbiamo recuperato insieme ad altri 11 ceduti da galgueros.
Tutti cani ceduti per esubero, grazie al nostro lavoro di sensibilazzione in Andalucia attraverso la quale intercediamo per evitarne l uccisione e l abbandono.
E’ un galgo di taglia media ,ambra il suo mantello tigrato, ambra il colore dei suo occhi. Molto tranquillo e posato nonostante la giovane eta, un carattere meraviglioso, compatibile con tutti i cani , ora in perfetta forma fisica. Negativo a leishmaniosi filariosi ed ehrlicchiosi.

SANCHEZ

SANCHEZ, GALGO IN ATTESA DI ADOZIONE.Galgo di meno di due anni che abbiamo recuperato insieme ad altri 11 ceduti da galgueros.E' un galgo di taglia media ,ambra il suo mantello tigrato, ambra il colore dei suo occhi. Molto tranquillo e posato nonostante la giovane eta', un carattere meraviglioso, compatibile con tutti i cani , ora in perfetta forma fisica. Negativo a leishmaniosi filariosi ed ehrlicchiosi.Rispondiamo a richieste di informazione e di adozione attraverso la messaggistica della pagina : http://m.me/settorelevrieri

Posted by Settore Levrieri ATA Onlus on Sunday, July 16, 2017

FORM DI CONTATTO

11 + 3 =

CHIARA GALGA ADOTTATA

Chiara, a quasi tre mesi dal recupero,abbandonata, e’ ora in condizioni eccellenti per essere adottata. Negativa a filariosi leishmaniosi e herlichiosi, e’ una galga molto tranquilla di carattere e riservata. Apprezza le attenzioni sia degli uomini che delle donne, affettuosa con i bambini. E’ molto disponibile a relazionarsi con tutti i tipi di cani di qualsiasi taglia, non ha traumi ne paure. Eta’ inferiore ai 3 anni.

ADELITA ADOTTATA

Dei 13 galgos e podencos fra adulti e cuccioli salvati a marzo dalla soppressione, Adelita è la più piccina di taglia e la più riservata. Ti guarda con una dolcezza che ti lascia senza fiato ed è pronta a seguirti dopo pochi minuti che ha instaurato un rapporto con te.Ti fermi dopo qualche passo e infila la sua testolina fra le tue gambe. E’ di una tenerezza che lascia senza fiato. Se ne stava rassegnata con Enea e Talassa anche essi riscatti , tutti nella stessa gabbia in attesa che arrivasse l ora fatale ( 5ta foto ) . Ora, a distanza di un mese, è pronta per essere adottata e fare felice la famiglia che l’ accoglierà. Negativa a filariosi , leishmaniosi e ehrlicchiosi.

 

 

 

FEBE GALGA CUCCIOLA ADOTTATA

FEBE, CUCCIOLA DI GALGA, IN ATTESA DI ADOZIONE
Febe è una galguetta tigrata, è una ragazzina molto dolce e amorevole che va d’accordo con tutti i cani e ama giocare e correre come ogni buon cucciolo.
Abbiamo proseguito lo svezzamento pochi giorni dopo la nascita in perrera a marzo in quanto la mamma era così debole e malconcia che non poteva alimentarla e certamente il luogo non era idoneo. Anche la madre Benedetta e’ stata da noi riscattata e vive ora felicemente adottata in Italia
Se si vuole riempire le vostre giornate di dolcezza e amore , certamente potete proseguire il suo percorso di crescita. Requisito di adozione è la presenza di un altro cane adulto di comprovata saggezza ed equilibrio. Pesa ora 8 kg ed ha completato la trafila sanitaria.

 

FANDANGO GALGO ADOTTATO

FANDANGO, IN ATTESA DI ADOZIONE.
Se un galgo maschio sopravvive oltre i tre anni con un galguero , il motivo e’ solo uno : e’ per loro un esemplare d’ eccellenza. E’ cosi e’ per Fandangodi cui abbiamo avuto la cessione dal suo galguero a fine aprile .Ora e’ idoneo sotto tutti gli aspetti alla adozione sia in tema sanitario che comportamentale , ha una spiccata attitidine per i bambini ed e’ rispettoso e amichevole nei confronti di tutti i cani di qualsiasi taglia. Scrievere piche righe su di lui per raccontarlo e’ a dir poco limitativo..

TALASSA GALGA ADOTTATA

I galgueros, giocano e poi si stufano, e cosi e’stato per Talassa, salvata dalla soppressione insieme ad altri suoi compagni il giorno 25 di marzo. I galgueros si divertono , comprano greyhound , li fanno arrivare dall’ inghilterra, li usano per le carreras a la lievre mecanica in campo rettilineo dopo il termine della stagione delle carreras a la lievre in campo, che termina il 28 gennaio. Spesso li incrociano con i galgos spagnoli, per aumentarne la stazza, fanno esperimenti, giocano un po’ e poi quando il giochino e’ finito li buttano in una perrera. Cosi e’ che l’ abbiamo trovata e liberata dalla sua fine, dietro il cancello , quello dove stanno i cani dell’ ultimo giorno, quelli che contano le ultime ore prima dell’iniezione letale e dell ‘incenerimento. E’ una galga Ingles , cosi sono chiamati qui i greyhound. Talassa l’ Ingles, ora aspetta di andare in una casa, un posto dove qualcuno giochi con lei , non per sfruttarla e farle del male , ma per farle dimenticare la parentesi piu’ brutta della sua giovane esistenza.

 

GEA GALGA ADOTTATA

GEA, GALGA IN ATTESA DI ADOZIONE
Ache lei riscattata dalla soppressione il 25 marzo. Ora terminata la prima fase sanitaria, negativa a filariosi, leishmaniosi ed erhlicchiosi e’ in attesa di adozione.
E’ una galghetta di piccola taglia, di indole tranquila e riservata, non ha traumi , molto affettuosa e fiduciosa. Faceva molta tenerezza all’ uscita dell’ area di contenimento dei cani il lista di sacrificio, pareva incredula , non capiva che il suo destino aveva preso un altra strada. Un cancello fa la differenza , di qua vita, di la’ morte.
Gea , il suo nome, la Terra , il Mondo, tutto il mondo in una piccola e dolcissima galga .

CACHITA ADOTTATA

CACHITA IN ATTESA DI ADOZIONE
Cachita è una simpatica cucciolona di circa 1 anno che abbiamo incontrato vagabondare per le strade in un paese nei dintorni di Siviglia un mese fa.
Cachita è una gran simpaticona, amorevole, come ogni buon cucciolo attiva e giocherellona.No ha timori o traumi.
Ama stare in mezzo alla gente.
Con i cani va d’accordo, gioca con loro e apprezza la compagnia di cani grandi o piccole.
È negativa a herlicchiosi, filariosi e leishmaniosi.

ABREGO ADOTTATO

Galgo abbandonato , recuperato insieme ad un galga femmina , Dunia, su segnalazione della Guardia Civil.
In 20 giorni ha acquisito gran parte il peso poiche’ era stato trovato in condizioni di dimagrimento.Abbiamo effettuato la trafila sanitaria. E’ una galgo dolcissimo , sano e compatibile con i gatti, con quel musetto da slughi.
Lo abbiamo chiamato Abrego, è il nome di un vento che soffia in andalucia .
Di eta’ stimata di 2 anni e’ pronto per essere adottato.

SOLÉA ADOTTATA

Solèa, trovata vagante in un paesino nei dintorni di Sevilla, se ne andava sola e raminga fino a quando le nostre strade si sono incrociate.
Solèa è una galga di un anno e mezzo e, pur essendo una cucciolona, è molto tranquilla e calma.
E’ buona, super obbediente, rispettosa, molto affettuosa con le persone.
Si relaziona benissimo con tutti i tipi di cani ed è compatibile con i gatti.
La Coda con davanti una galga, cosi la chiamiamo noi affettuosamente, per la lunghezza del suo “timone”. Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto sotto l’ultima foto.

 

 

DUNIA ADOTTATA

Galga abbandonata , recuperata insieme ad un galgo maschio, Abrego, su segnalazione della Guardia Civil.
Ora in forma spelindida era stata trovata in condizioni di dimagrimento.

Abbiamo effettuato la trafila sanitaria. E’ una galga dolcissima , sana e compatibile con i gatti.
La abbiamo chiamata Dunia parola araba per indicare il mondo.
Di eta’ stimata intorno ai 3 anni è pronta per essere adottata.
Per richieste di informazione o adozione compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

ZEUSITA ADOTTATA

ZEUSITA, LA LUPALGA
Se camminavi nel Barrio Santa Cruz eri quasi certo di incontrarli, lei Zeusita una lupalga figlia di una galga e di un cane lupo finito chissà dove, lui Enrique un pensatore, appassionato di teatro, un po ribelle e strampalato sempre vestito con una giacca fuori moda e pantaloni ben stirati.
Nemmeno lui sapeva bene da dove venisse e forse questo era uno dei motivi che li aveva accomunati una anno prima inducendolo ad adottare Zeusita, poco piu che una cucciola. Aveva voluto chiamarla così, “sei bella come Giove, ti chiamerò Zeusita”.
Parlavamo molto i due, spesso all’ ombra di quegli aranci che adornano le vie di Sevilla e si intendevano, parlavano della vita appena cominciata e di questo strano mondo pieno di contrasti.
Zeusita lo ascoltava, ascoltava quei suoi lunghi discorsi e racconti e riflessioni che Enrique faceva anche quando ti incontrava e proseguiva con te e la sua lupalga, accompagnandoti per un tratto infinito di strada, fino a quando incrociava un giardino e si accomiatava per far correre e giocare la sua compagna di vita.
A casa Enrique abbassava le luci, si sedeva sulla sua poltrona, prendeva un libro e lo leggeva a voce soffusa e la scena era sempre la stessa. Zeusita stava seduta sul tappeto di fronte a lui, guardando il movimento delle sue labbra e ascoltando il racconto sino a quando si addormentava, cosi come fanno i bimbi che ascoltano le favole raccontate dal loro babbo.
Stava finendo l’ inverno quella mattina quando Zeusita si è svegliata, ha guardato Enrique sulla sua poltrona, il libro appoggiato sulle sue gambe ma le labbra non si muovevano piu e la sua voce era spenta per sempre.
“Sono un cugino di Enrique , non possiamo farci carico di Zeusita , volevo avvisarvi che domattina purtroppo sono costretto a portarla alla perrera, mi dispiace ma dovete capirci “.
Cosi Zeusita, spenta nel suo affetto piu caro è tornata a far parte dei nostri protetti, ci siamo presi cura di lei e ora è nuovamente la bambina spensierata che accompagnava il suo compagno umano fra le stradine di Sevilla.
Ci abbiamo messo un po’ a restituirle il sorriso, ma ce l’ ha fatta e ora aspetta la sua opportunità. Ha tanti motivi per essere di nuovo felice .
Adotta Zeusita mezza lupa mezza galga, adotta questa regalga che sa di piazzette, di vicoli, di aranci, zagare e glicini di Sevilla e di una storia sospesa.

6 + 12 =

ENEA ADOTTATO

ENEA e’ uscito dalla perrera insieme agli altri 12 cani fra adulti e cuccioli che abbiamo salvato dalla soppressione, il giorno 25 marzo. E’ un galgo giovanissimo , estremamente pacato e quieto, non ha traumi, adora gli umani e tutti gli altri cani con cui e’ desideroso di giocare. Anche lui dopo le prime vaccinazioni e il primo periodo di monitoraggio del carattere e delle condizioni fisiche,ha cominciato la trafila sanitaria di preparazione alla adozione.

MENDOZA ADOTTATO!

Recuperato vagante dalla polizia a Tenerife, Mendoza è un podenco canario maschio di tre anni, allegro e affettuoso. Altezza 65 cm al garrese, taglia medio grande. Analisi analitiche negative,è in ottima salute. Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

 

SOFIA GALGA ADOTTATA!

Ecco premiato il nostro lavoro e la fiducia di chi rispose tre mesi fa, sostentendoci, alla nostra richiesta di aiuto per operare Sofia , galghetta da strada trovata zoppa, con un femore rotto e in fase di calcificazione. Il lavoro si e’ stato lungo, chirurgie, visite , fisioterapia, ma la soddisfazione di vedere un animale felice e rimesso perfettamente a “nuovo” e’ ancora piu grande.
Sofia ora aspetta il premio di tanta sofferenza , una casa. La sua adozione fara’ tutto ancora piu grande e sara’ il vero premio per questa cucciolona e per l ‘ impegno dimostrato da tutti.

 

 

il recupero della funzionalità è ormai prossimo al 100% con tempi che lasciano tutti stupiti.

 

AGGIORNAMENTO DEL 29 NOVEMBRE
La frattura e’ risultata essere vecchia di 4 settimane con conseguente calcificazione, si e’ provveduto all’ intervento chirurgico che ha presentato una certa complessita’, il femore e’ stato ridotto di 6 millimetri per poter permettere il fissaggio della placca . Sofia e’ in degenza in clinica per il controllo postoperatorio

AGGIORNAMENTO DEL 30 NOVEMBRE
dimessa intorno alle 13.00 , torna per il controllo venerdi.
Necessarie 4 settimane di degenza limitando il movimento.

 

I Galgos presenti in queste pagine sono la risultante delle nostre attivita’ di salvataggio e recupero sul territorio Spagnolo al fine di evitare la morte per abbandono o la soppressione nelle perreras. I principi della attività sono il recupero, la cura e la loro adozione.

NOTE SULLA RAZZA
fonte wikipedia

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia[2], e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo (levriero) español (spagnolo), tanto che il greyhound si chiama galgo ingles. Dunque galgo da solo significa solo levriero. E spesso i galgueros (chi alleva e caccia con i galgos españoles) usano un detto che dice molto sulla considerazione che hanno verso questa razza e la ricerca di allevarlo in standard: “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso[1]; anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi, anche se l’omologazione dello standard da parte della FCI è abbastanza recente, il 1982.

Morfologia
Lo standard del galgo español è molto preciso e dettagliato. E le caratteristiche immancabili sono:
• Testa con assi cranio-facciali divergenti, con la canna nasale montonina.
• Coda lunga che pende a falce con un uncino finale inclinato lateralmente.
• Il torace non deve arrivare al gomito.
• Il posteriore deve essere più alto del garrese.

Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità, il che lo ha reso adatto alle corse sportive e alla caccia di animali di piccola taglia, primo su tutti la lepre
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco e la sua funzione è cacciare uccidendo la preda lasciandola integra, per il cacciatore. Da ciò si evince che è un animale molto docile e remissivo, che tira fuori il suo ardore solo nel momento in cui insegue la lepre e non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”.
Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

Classificazione e descrizione del galgo español 

 

COPITO GALGO ADOTTATO!

Dopo 3 settimane di tentativi di cattura in un campo nel quale appariva al mattino e all’ imbrunire per cibarsi degli alimenti che erano messi a disposizione per aiutarlo, trascorse ora altre due settimane per sottoporlo agli accertamenti sanitari , è in attesa di adozione.
È compatibile con tutti i cani , ignora i gatti ed è di indole socievole e quieta, ora non manifesta piu’ alcun timore rispetto al gioprno del recupero.

Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.


Copito 12  gennaio  appena recuperato

 

I Galgos presenti in queste pagine sono la risultante delle nostre attivita’ di salvataggio e recupero sul territorio Spagnolo al fine di evitare la morte per abbandono o la soppressione nelle perreras. I principi della attività sono il recupero, la cura e la loro adozione.

NOTE SULLA RAZZA
fonte wikipedia

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia[2], e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo (levriero) español (spagnolo), tanto che il greyhound si chiama galgo ingles. Dunque galgo da solo significa solo levriero. E spesso i galgueros (chi alleva e caccia con i galgos españoles) usano un detto che dice molto sulla considerazione che hanno verso questa razza e la ricerca di allevarlo in standard: “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso[1]; anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi, anche se l’omologazione dello standard da parte della FCI è abbastanza recente, il 1982.

Morfologia
Lo standard del galgo español è molto preciso e dettagliato. E le caratteristiche immancabili sono:
• Testa con assi cranio-facciali divergenti, con la canna nasale montonina.
• Coda lunga che pende a falce con un uncino finale inclinato lateralmente.
• Il torace non deve arrivare al gomito.
• Il posteriore deve essere più alto del garrese.

Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità, il che lo ha reso adatto alle corse sportive e alla caccia di animali di piccola taglia, primo su tutti la lepre
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco e la sua funzione è cacciare uccidendo la preda lasciandola integra, per il cacciatore. Da ciò si evince che è un animale molto docile e remissivo, che tira fuori il suo ardore solo nel momento in cui insegue la lepre e non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”.
Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

Classificazione e descrizione del galgo español 

 

ASTREA GALGA ADOTTATA!

E’ uno dei 14 cani in lista di soppressione che abbiamo riscattato dalla perrera il 26 ottobre.
Già effettuate vaccinazioni antirabica e analisi analitiche. Astrea è compatibile con i gatti.

Non si può avere il muso tanto allegro quando capisci che dopodomani anche tu passerai per quel camino che sta a 20 metri dalla tua gabbia.
“Lo sento l’ odore del fumo , quello dei miei compagni che non ci sono piu. Ieri 30 , oggi 15 , domani 20 e poi tocca a me. Fuggire non si puo’, non ci sono vie di uscita, quelle che un galgo, animale cosi mansueto, cerca sempre in ogni luogo dove si trova, perche’ non attacchiamo mai, piuttosto ci ritiriamo.
Sono Astrea , sono scampata il 26 ottobre alla morte. Non immagini quanto sia stata umiliata e sfruttata prima di uscire da qui, poi mi hanno curata, accudita e sfamata in questi 3 mesi.
Il mio nome ha il suono delle stelle, ora vorrei essere stella a casa tua.Sono alta , 55 cm.

Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

I Galgos presenti in queste pagine sono la risultante delle nostre attivita’ di salvataggio e recupero sul territorio Spagnolo al fine di evitare la morte per abbandono o la soppressione nelle perreras. I principi della attività sono il recupero, la cura e la loro adozione.

NOTE SULLA RAZZA
fonte wikipedia

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia[2], e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo (levriero) español (spagnolo), tanto che il greyhound si chiama galgo ingles. Dunque galgo da solo significa solo levriero. E spesso i galgueros (chi alleva e caccia con i galgos españoles) usano un detto che dice molto sulla considerazione che hanno verso questa razza e la ricerca di allevarlo in standard: “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso[1]; anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi, anche se l’omologazione dello standard da parte della FCI è abbastanza recente, il 1982.

Morfologia
Lo standard del galgo español è molto preciso e dettagliato. E le caratteristiche immancabili sono:
• Testa con assi cranio-facciali divergenti, con la canna nasale montonina.
• Coda lunga che pende a falce con un uncino finale inclinato lateralmente.
• Il torace non deve arrivare al gomito.
• Il posteriore deve essere più alto del garrese.

Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità, il che lo ha reso adatto alle corse sportive e alla caccia di animali di piccola taglia, primo su tutti la lepre
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco e la sua funzione è cacciare uccidendo la preda lasciandola integra, per il cacciatore. Da ciò si evince che è un animale molto docile e remissivo, che tira fuori il suo ardore solo nel momento in cui insegue la lepre e non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”.
Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

Classificazione e descrizione del galgo español 

 

DUQUESA GALGA ADOTTATA!

Galga di 2 anni e mezzo che abbiamo recuperato da un galguero alcune settinane fa, completata ora la prima parte di controlli sanitari e’ ora in attesa di adozione.
Stupendo carattere, non timorosa.

Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

 

I Galgos presenti in queste pagine sono la risultante delle nostre attivita’ di salvataggio e recupero sul territorio Spagnolo al fine di evitare la morte per abbandono o la soppressione nelle perreras. I principi della attività sono il recupero, la cura e la loro adozione.

NOTE SULLA RAZZA
fonte wikipedia

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia[2], e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo (levriero) español (spagnolo), tanto che il greyhound si chiama galgo ingles. Dunque galgo da solo significa solo levriero. E spesso i galgueros (chi alleva e caccia con i galgos españoles) usano un detto che dice molto sulla considerazione che hanno verso questa razza e la ricerca di allevarlo in standard: “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso[1]; anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi, anche se l’omologazione dello standard da parte della FCI è abbastanza recente, il 1982.

Morfologia
Lo standard del galgo español è molto preciso e dettagliato. E le caratteristiche immancabili sono:
• Testa con assi cranio-facciali divergenti, con la canna nasale montonina.
• Coda lunga che pende a falce con un uncino finale inclinato lateralmente.
• Il torace non deve arrivare al gomito.
• Il posteriore deve essere più alto del garrese.

Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità, il che lo ha reso adatto alle corse sportive e alla caccia di animali di piccola taglia, primo su tutti la lepre
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco e la sua funzione è cacciare uccidendo la preda lasciandola integra, per il cacciatore. Da ciò si evince che è un animale molto docile e remissivo, che tira fuori il suo ardore solo nel momento in cui insegue la lepre e non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”.
Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

Classificazione e descrizione del galgo español 

 

PERLA ADOTTATA!

Perla è l’ ennesima galga abbandonata. E’ stata recuperata a fine gennaio.Spinti dalla fame, i galgos abbandonati,si avvicinano alle periferie attraversando strade. Molti non ce la fanno e vengono investiti. Questi cani sono il rigurgito della stagione di caccia conclusa. Nelle ultime settimane, a partire dagli inizi di dicembre,fra abbandoni e perreras, è un affrontare continue emergenze.
Comincia la trafila sanitaria urgente. Per richieste di informazione o adozione copilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

KELSEY ADOTTATA

KELSEY IN ATTESA DI ADOZIONE
E va bene ! Ho fatto la mia parte e ora non ti servo piu’ ! Non ti interessa quanto sia bella e docile e dolce, non ti interessa nemmeno come mi muovo, leggera e sinuosa, ma si’, tanto tu di noi ne sforni a decine, ogni anno, sempre nella convinzione che nascera’ quello più veloce e ancora più veloce.Battere i tuoi amici galgueros, con quell’ orgoglio votato allo sterminio.
Ti ho servito, non ti servo più. E va bene, non mi importa pietire un carezza dalla tua mano aspra e ruvida, mi avra’ qualcuno che mi apprezzera’, ancora.

Ceduta dal suo galguero per esubero, Kelsey è una giovane galga.

Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

 

I Galgos presenti in queste pagine sono la risultante delle nostre attivita’ di salvataggio e recupero sul territorio Spagnolo al fine di evitare la morte per abbandono o la soppressione nelle perreras. I principi della attività sono il recupero, la cura e la loro adozione.

NOTE SULLA RAZZA

fonte wikipedia

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia[2], e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo (levriero) español (spagnolo), tanto che il greyhound si chiama galgo ingles. Dunque galgo da solo significa solo levriero. E spesso i galgueros (chi alleva e caccia con i galgos españoles) usano un detto che dice molto sulla considerazione che hanno verso questa razza e la ricerca di allevarlo in standard: “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso[1]; anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi, anche se l’omologazione dello standard da parte della FCI è abbastanza recente, il 1982.

Morfologia
Lo standard del galgo español è molto preciso e dettagliato. E le caratteristiche immancabili sono:
• Testa con assi cranio-facciali divergenti, con la canna nasale montonina.
• Coda lunga che pende a falce con un uncino finale inclinato lateralmente.
• Il torace non deve arrivare al gomito.
• Il posteriore deve essere più alto del garrese.

Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità, il che lo ha reso adatto alle corse sportive e alla caccia di animali di piccola taglia, primo su tutti la lepre
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco e la sua funzione è cacciare uccidendo la preda lasciandola integra, per il cacciatore. Da ciò si evince che è un animale molto docile e remissivo, che tira fuori il suo ardore solo nel momento in cui insegue la lepre e non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”.
Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

Classificazione e descrizione del galgo español 

 

RHIANNA ADOTTATA

Ceduta dal suo galguero per esubero. E’  una giovane galga di 3 anni

di indole eccellente, senza traumi .

Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto che trovate sotto l’ultima foto.

 

 

I Galgos presenti in queste pagine sono la risultante delle nostre attivita’ di salvataggio e recupero sul territorio Spagnolo al fine di evitare la morte per abbandono o la soppressione nelle perreras. I principi della attività sono il recupero, la cura e la loro adozione.

NOTE SULLA RAZZA
fonte wikipedia

Il galgo español è un levriero nativo della Spagna. Secondo la Reale Accademia di Lingua Spagnola, la parola deriva dal latino canis gallicus, cane della Gallia[2], e nel linguaggio odierno significa semplicemente levriero. Invece spesso fuori dalla Spagna si crede che sia un’indicazione di razza. Ma la razza vera e propria è galgo (levriero) español (spagnolo), tanto che il greyhound si chiama galgo ingles. Dunque galgo da solo significa solo levriero. E spesso i galgueros (chi alleva e caccia con i galgos españoles) usano un detto che dice molto sulla considerazione che hanno verso questa razza e la ricerca di allevarlo in standard: “molti sono galgos, ma pochi sono galgos españoles”.
Secondo la classificazione della FCI, questa razza di levriero è inclusa nel gruppo 10 sezione 3, che corrisponde a quella dei levrieri pelo raso[1]; anche se esiste una varietà di pelo duro.
Il levriero spagnolo è uno dei levrieri europei più antichi, anche se l’omologazione dello standard da parte della FCI è abbastanza recente, il 1982.

Morfologia
Lo standard del galgo español è molto preciso e dettagliato. E le caratteristiche immancabili sono:
• Testa con assi cranio-facciali divergenti, con la canna nasale montonina.
• Coda lunga che pende a falce con un uncino finale inclinato lateralmente.
• Il torace non deve arrivare al gomito.
• Il posteriore deve essere più alto del garrese.

Il levriero spagnolo dimostra un carattere serio e riservato. Dà prova di perseveranza e vivacità, il che lo ha reso adatto alle corse sportive e alla caccia di animali di piccola taglia, primo su tutti la lepre
Questo levriero in madre patria è sempre stato allevato in branco e la sua funzione è cacciare uccidendo la preda lasciandola integra, per il cacciatore. Da ciò si evince che è un animale molto docile e remissivo, che tira fuori il suo ardore solo nel momento in cui insegue la lepre e non ama vivere da solo, senza una sua “famiglia”.
Al giorno d’oggi queste caratteristiche lo fanno un ottimo compagno di vita, per nulla aggressivo; un cane sportivo che può trottare a fianco del proprietario per una giornata intera, per poi dormire senza muovere un muscolo per molte ore.

Classificazione e descrizione del galgo español