ADONE, UN “AGNELLINO PASQUALE ” IN ATTESA DI ADOZIONE PODENCO IBICENCO

Adone è uscito dalla perrara insieme agli altri 12 cani fra adulti e cuccioli che abbiamo salvato dalla soppressione, il giorno 25 marzo. Per il suo candore e il suo carattere pare davvero un agnellino. E’ un cane meraviglioso , della razza autoctona dell’isola di Ibiza nelle Baleari. È una razza molto antica, di tipo primitivo, che viene fatta risalire all’antico cane rappresentato nelle tombe egizie del 3.400 a.C.
E’ un giovane podenco di meno di due anni che è stato sfruttato per la caccia. Abbiamo rivelato la mancanza di due falangi nel posteriore destro , motivo per il quale certamente è stato mandato alla soppressione, tuttavia non riporta alcun problema nella corsa e nella deambulazione. Si muove con la andatura tipica dei podenco ibicenco e pare un gioioso cavallino alto 72 cm al garrese. E’ allegro, amichevole giocherellone con tutti i tipi di cani, affettuoso e in cerca di carezza e attenzioni . Un cane fantastico anche lui gettato nella “spazzatura” da cacciatori senza alcun scrupolo. Per richieste di informazione o adozione, compilare il modulo di contatto sotto l’ultima foto.

 

 

 

Galgo Libre Pride

IL PROGRAMMA GENERALE

L’ iniziativa e’ organizzata dalla Associazione Ata-PC italia onlus impegnata da anni nelle tutela degli animali in Italia e all ‘estero .

il fine e’ la  sensibilizzazione delll ‘ opinione pubblica sulla condizione dei galgos e dei podencos Spagnoli abbandonati, condannati a morire nelle perreras, uccisi barbaramente dopo essere sfruttati dall’ uomo ai fini sportivi. un occasione per ritrovarsi , per conoscere i cani adottati in Italia, per aiutarci, per fare nuove amicizie e creare possibilità’ nella meravigliosa cornice di Rimini . Vogliamo restituire a questi animali la loro dignita’ e portarli nelle nostre case per vivere una vita che non hanno mai avuto e che si meritano dopo infinite sofferenze. 

Trovi lo sviluppo in dettaglio in questo documento in PDF

GALGO LIBRE PRIDE

Rimini – Sabato e Domenica 28 e 29 aprile 2018 e’ la festa di primavera dedicata ai Galgos, ai Podencos e a tutti coloro i quali vogliano conoscere i cani spagnoli salvati dall’ abbandono e dalla soppressione. Si articola in due giornate fruibili anche singolarmente con diversi eventi.

MANCANO ALL' EVENTO :

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

MODULO DI ADESIONE AL GALGO LIBRE PRIDE

E’ richiesta la prenotazione attraverso la compilazione del  modulo.

GIORNO 28 APRILE, sabato. Punto informazione e passeggiata storica.

Dalle ore 9 sino alle 14.00 Centro Storico di Rimini, presenza del punto informativo sulla condizione dei levrieri Spagnoli, Galgos e Podencos, salvati dalla soppressione e dall’ abbandono.
Alle ore 16.00 ritrovo per la passeggiata storica nel centro di Rimini con accompagnatori. La passeggiata e’ aperta a tutti con la presenza dei Galgos e Podencos adottati; in una tranquilla escursione toccheremo i luoghi piu antichi della citta’. Ci affiancheranno alcuni Terranova impiegati nel salvataggio grazie alla presenza del gruppo Terranova Rescue.
Punto di partenza area parcheggio del PONTE DI TIBERIO
coordinate Google Map: https://goo.gl/maps/zNJ9q5FXCBU2

Lo sviluppo della passeggiata

GIORNO 28 APRILE, sabato.  Aperigalgo e Pizza Pride
Dalle 19.00 ritrovo al Caffè Commercio, mostra fotografica, AperiGalgos e Pizza Pride.

Il Caffe’ Commercio , mitologico locale nella centralissima Rimini, ci ospita per l’ aperitivo Galgo Spritz a fine passeggiata storica di Sabato 28 e per il Pizza Pride per chi vorra’ intrattenersi piu a lungo .
Ogni luogo ha la sua storia e ci piace legare aspetti della cultura dei luoghi che ci ospitano agli eventi per diffondere la causa dei galgos
Cosi vogliamo spendere piu’ di due parole su questo locale che ci accogliera’ la sera prima del pranzo domenicale.
Non è un caso che Fellini abbia scelto il Bar Commercio per il suo Amarcord, affacciato proprio su piazza Ferrari, dove nacque la città in tempi in cui non si poteva neanche vagheggiare la sua espansione balneare. Ci sono voluti due decenni per portare alla luce antiche vestigia. il Bar Commercio è sempre lì a garantire un confortevole ritorno al futuro, fuori dall’area museale ma a ridosso di essa, senza dimenticare le tradizioni. Aperto già di prima mattina ma quando cominciano ad accendersi i lampioni della piazza, prima di cena, mostra il meglio di sé.

 

COORDINATE GOOGLE MAP CAFFE COMMERCIO: https://goo.gl/maps/hGvcSRsdEf92

GIORNO 29 APRILE, domenica mattina insieme con i nostri cani.

Ore 09.30 incontro nell’area sgambo al PARCO BRIOLINI, in prossimità della Darsena, passeggiata in spiaggia, colazione con accesso libero a cani e umani al CAFFE’ DELL’ ORTO adiacente all’area sgambamento. Caffè, cappuccino e “Galgolone” (il tipico Bombolone da spiaggia, icona delle estati Riminesi) E PARTENZA A FINE MATTINATA PER RAGGIUNGERE IL RISTORANTE

COORDINATE PARCO BRIOLINI GOOGLE MAP: https://goo.gl/maps/tYAs6aoqFkK2
Parcheggi entro i 200 metri

IL PRANZO DI DOMENICA 29 AL PODERE LESIGNANO
LUIGI SARTINI, uno Chef d’ eccezione considerato Great Italian Chef pluristellato Michelin: “I miei piatti devono soddisfare sempre il cliente. La ricerca è essenziale, la cucina è in continua evoluzione e dobbiamo tenerne conto, ma il nostro obiettivo deve essere quello di vedere persone che si alzano soddisfatte da tavola. Perché anche se per un tempo relativamente breve, noi ci prendiamo cura di loro.”

Menu’ per Onnivori e Vegetariani

IL LUOGO: IL PODERE LESIGNANO.

Ore 13.00 Pranzo nel meraviglioso Podere Lesignano .
La struttura a nostra ESCLUSIVA DISPOSIZIONE consta di una straordinaria sala ricevimenti, elegantemente decorata con spazio per ospitare comondamente tutti i nostri cani .
Il podere, a soli 12,6 km da Rimini, e’ immerso in una natura incontaminata , circondato da vigneti e ulivi, si estende su una superficie complessiva di 23 ettari. Un laghetto fa da contorno ad un ambiente incantato che ci riporta ad una percezione del tempo piu’ umana e naturale.

COORDINATE GOOGLE MAP PODERE LESIGNANO
https://goo.gl/maps/sri8vVsZowS2

I Fagiani B&B
http://www.ifagianirimini.com/

Agriturismo Podere Lesignano
www.poderelesignano.com/

B&B Tempio Malatestiano
http://www.bbtempiomalatestiano.com/

B&B Il Tiglio
http://www.bbiltiglio.com/

DOVE PERNOTTARE 
inseriamo la lista delle risorse dog friendly dove pernottare

HOTEL PET FRIENDLY ( indicare per Evento Galgolibre)

Nero D’Avorio Aparthotel (riferimento Sig.ra Francesca)
https://www.nerodavorioappartamenti.com/index.cfm/it/

Hotel Corallo ( riferimento Sig.ra Crisitina )
https://www.hotelcorallorimini.com/it/

Hotel Virginia ( riferimento Sig.ra Anna )
https://www.hotelvirginia.it/

Hotel Principe ( riferimento Sig.ra Giulia )
http://www.hotelprincipe.biz/

Hotel La Dolce Vita ( riferimentoSig. Stefano )
https://www.hotelladolcevita.com/

Hotel con animali ammessi:
Hotel La Coccinella
https://www.hotelcoccinella.com/

Hotel Du Soleil
http://www.hoteldusoleil.it/it/index.php

B&B:
Agriturismo Case Mori
http://www.casemori.it/

OPHELIA, ADOTTATA, CHIUDERE IL CERCHIO

OPHELIA, ADOTTATA, CHIUDERE IL CERCHIO

OPHELIA, ADOTTATA, CHIUDERE IL CERCHIO.
Riscattare i galgos dalla strada o dalla perrera significa assumersi responsabilita’ e oneri importanti. Peraltro e’ questo il nostro fine, dare una vita vera e dignita’ ad animali disprezzati e condannati alla morte. E’ stato lungo il travaglio per Ophelia , cominciato ad ottobre 2017, riscattata dalla perrera in lista di soppressio con una infezione devastante a causa di ferite da morsi. Nella perrera le ferite hanno trovato il luogo piu adatto per infettarsi. Abbiamo lottato in tutte le maniere possibili, con nelle mani un cane che voleva vivere nonostrante il dolore immenso che le piaghe le generava. Eccola infine, porta i segni del recente passato, ma felice ed equilibrata, nonostante tutto. Grazie anche a chi non si ferma davanti a cani “non perfetti” e adotta, il fine non e’ solo quello di curarli ma di dare loro una casa e una vera vita.

Ophelia

OPHELIA, ADOTTATA, CHIUDERE IL CERCHIORiscattare i galgos dalla strada o dalla perrera significa assumersi responsabilita' e oneri importanti. Peraltro e' questo il nostro fine, dare una vita vera e dignita' ad animali disprezzati e condannati alla morte. E' stato lungo il travaglio per Ophelia , cominciato ad ottobre 2017, riscattata dalla perrera in lista di soppressio con una infezione devastante a causa di ferite da morsi. Nella perrera le ferite hanno trovato il luogo piu adatto per infettarsi. Abbiamo lottato in tutte le maniere possibili, con nelle mani un cane che voleva vivere nonostrante il dolore immenso che le piaghe le generava. Eccola infine, porta i segni del recente passato, ma felice ed equilibrata, nonostante tutto. Grazie anche a chi non si ferma davanti a cani "non perfetti" e adotta, il fine non e' solo quello di curarli ma di dare loro una casa e una vera vita.

Posted by Settore Levrieri ATA Onlus on Wednesday, March 14, 2018
TROVATI I CADAVERI DI 20 CANI LEGATI ALLE ROTAIE

TROVATI I CADAVERI DI 20 CANI LEGATI ALLE ROTAIE

TROVATI I CADAVERI DI 20 CANI LEGATI ALLE ROTAIE PERCHE’ FOSSERO TRAVOLTI E UCCISI
Sevilla
Sono stati trovati negli ultimi giorni 20 carcasse di cani che erano stati legati alla ferrovia che collega Sevilla con i paesi limitrofi, al fine di essere travolti e uccisi. Ne da notizia il quotidiano El Mundo. Si sta preparando a Sevilla una manifestazione per sabato 3 per chiedere pene più severe.
Non e’ per noi una novita’ questa pratica.
Il 13 novembre 2015 recuperammo un galgo, che era stato legato alle rotaie per essere ucciso, lo trovammo con un cavo della TV al collo e una zampa spappolata, era immobile a pochi metri dai binari nelle campagne antistanti la capitale. ANGEL DE LA SUERTE di cui potete scorrere le foto nel post, fu salvato grazie alla caparbieta’ e ai tanti aiuti che ci permisero di operare e curare il galgo .
Ora vive da piu’ di due anni adottato in Italia insieme alla sua famiglia di umani e “patas largas”. Corre come un matto ed e’ felice. La manifestazione chiama a gran voce tutta la gente di Sevilla e dintorni, il concentramento e’ a partire dalle ore 12.00 davanti al palazzo del Governo in Piazza di Spagna. Il fine della manifestazione e’ per chiedere pene piu severe per casi come questi e per prendere le distanze, in qualita’ di Andalusi rispettosi degli animali, da queste pratiche assassine.

ESTRATTI I CORPI DI 30 GALGOS DA UNA FOSSA

ESTRATTI I CORPI DI 30 GALGOS DA UNA FOSSA

ESTRATTI I CORPI DEI 30 CANI, QUASI TUTTI GALGOS, DALLA FOSSA DI TARANCON.
Ha scosso la notizia della scorsa settimana del ritrovamento di decine di cani rinvenuti morti in un profondo anfratto a Tarancon , paesello di 14.000 abitanti nella regione della Castiglia-La Mancia. La notizia lascia certamente interdetti per la crudezza delle immagini e per le modalita’ con cui sono stati eliminati gli animali, fra cui alcuni gettati vivi, ma non stupisce. Questa sorta di cava naturale risulterebbe dai rilievi della Guardia Civil, essere utilizzata a tale scopo da piu di 20 anni.
Ben conosciamo il numero di galgos che ogni hanno vengono uccisi per abbandono, morendo di stenti o investi, o soppressi nelle perreras. Quello che invece paradossalmente ci solleva , che alcuni dei cani rinvenuti , avevano il microchip , per cui sara’ possibili risalire alla proprieta’ e mettere in atto le condanne che ci aspettiamo siano esemplari. La federazione Spagnola Galgos , e’ impegnata nello smentire quotidianamente il tema della mattanza dei galgos negando l evidenza insieme ai portali internet specializzati nella caccia, una menzogna nella menzogna. Questo episodio porta nuovamente a galla la verita’, indiscutibile.

FOSSA DI TARANCON

ESTRATTI I CORPI DEI 30 CANI, QUASI TUTTI GALGOS, DALLA FOSSA DI TARANCON.Ha scosso la notizia della scorsa settimana del ritrovamento di decine di cani rinvenuti morti in un profondo anfratto a Tarancon , paesello di 14.000 abitanti nella regione della Castiglia-La Mancia. La notizia lascia certamente interdetti per la crudezza delle immagini e per le modalita' con cui sono stati eliminati gli animali, fra cui alcuni gettati vivi, ma non stupisce. Questa sorta di cava naturale risulterebbe dai rilievi della Guardia Civil, essere utilizzata a tale scopo da piu di 20 anni. Ben conosciamo il numero di galgos che ogni hanno vengono uccisi per abbandono, morendo di stenti o investi, o soppressi nelle perreras. Quello che invece paradossalmente ci solleva , che alcuni dei cani rinvenuti , avevano il microchip , per cui sara' possibili risalire alla proprieta' e mettere in atto le condanne che ci aspettiamo siano esemplari. La federazione Spagnola Galgos , e' impegnata nello smentire quotidianamente il tema della mattanza dei galgos negando l evidenza insieme ai portali internet specializzati nella caccia, una menzogna nella menzogna. Questo episodio porta nuovamente a galla la verita', indiscutibile.

Posted by Settore Levrieri ATA Onlus on Monday, February 26, 2018